Un portale per i prodotti piacentini

16/06/2001

I prodotti agro-alimentari piacentini si affacciano sul mondo entrando in rete e quindi a far parte di un mercato dalle potenzialità praticamente illimitate. Infatti i Consorzi dei produttori alimentari (Piacenza alimentare, Vini Doc colli piacentini e Salumi tipici piacentini) hanno dato vita ad un "portale" su Internet (www.piacenzafoodvalley.it) con l'intento di offrire un'informazione chiara, trasparente e soprattutto immediata, sulle peculiarità agroalimentari del territorio, una vera e propria "vetrina" ma pure un progetto telematico per realizzare in un prossimo futuro transazioni commerciali grazie ad Internet. Insomma un portale in grado di attirare l'utenza che "naviga" da tutto il mondo per attrarla con una vasta gamma di servizi ed una ricca offerta di contenuti gratuiti; "Diverrà - ha commentato il direttore del Consorzio Piacenza alimentare Giuseppe Chiesa - una piazza telematica su cui si affacceranno in futuro anche le singole aziende con un proprio sito". L'iniziativa è nata ad opera dei tre Consorzi che tramite un protocollo d'intesa e con l'appoggio di diverse istituzioni (Regione, Provincia e Camera di Commercio) ed istituti di credito (Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza e Banca di Piacenza) hanno elaborato un progetto coinvolgendo nel contempo l'Assoservizi dell'Associazione industriali, con il fine di raccordare questa iniziativa nell'ambito della più ampia e variegata attività rappresentata dal "portale" già realizzato dal mondo industriale piacentino. La grafica è stata curata da "Dinamoweb". "In pratica - spiega Chiesa - l'obiettivo è stato quello di rappresentare Piacenza con l'immagine di una realtà economica complessiva, ovvero un tessuto imprenditoriale in grado di fare squadra, cioè adottare opportune strategie e sinergie di crescita fondate su logiche aggreganti". Il progetto è stato articolato in tre fasi. La prima (già realizzata perché oggi il sito è attivo sia in lingua italiana che inglese) ha coinvolto i tre Consorzi per una comune elaborazione del portale nel mondo telematico, un sito caratterizzato da una grafica interessante, accattivante ed innovativa. L'"home page" è la "pagina istituzionale" che presenta tutti i link delle varie sezioni con il fine di permettere una scorrevole e rapida consultazione del sito, nonchè i link dei Consorzi e quelli degli sponsor pubblici e privati. Le sezioni interne del sito riguardano le "news" (vengono aggiornate ogni mese e riguardano curiosità, ricette di ristoranti, luoghi caratteristici, ecc), la storia, il territorio e le particolarità che caratterizzano Piacenza, oltre a un elenco di ristoranti con le loro specialità ed i luoghi dove poter gustare i prodotti tipici. In tal modo "il navigatore" può quindi facilmente reperire un'ampia gamma di informazioni suddivise per categoria al fine di renderli più facilmente reperibili. Sempre nella "home page" o da qualunque pagina del "portale" è possibile "cliccare" su uno dei loghi dei Consorzi che rende edotti sui suoi scopi, i prodotti trattati, le informazioni sui prodotti tutelati e le aziende che ne fanno parte. Infine per ogni Consorzio è stato completato un "data base" dei soci segmentato per categoria merceologica, specialità o area geografica. Ed accanto ai prodotti tipici, quelli con il marchio dei Consorzi entreranno anche i "prodotti tradizionali piacentini", quelli cioè che sono stati inseriti in un apposito elenco dei prodotti tradizionali dell'Emilia- Romagna. Sono ventisei e riguardano sia alcuni prodotti di salumeria (come al cappel da pret, il lardo, i cacciatori, i ciccioli, ecc.) che gastronomici quali la picula 'd caval, il tasto, i pisarei e fasò, ecc. Tra i prodotti vegetali citiamo antiche varietà di ciliegie, di mele e pere, di uva da tavola, l'aglio bianco e dulcis in fundo, un altro vanto del nostro sistema agro-alimentare, il doppio concentrato di pomodoro. Nel sito del Consorzio Piacenza alimentare, per esempio, ogni consorziato ha una pagina che contiene informazioni sulla propria impresa, ovvero sede, attività, management e come raggiungere l'azienda se ha un proprio sito. "Una seconda fase - spiega Chiesa - vedrà impegnato il Consorzio Piacenza alimentare in uno studio di fattibilità per dotare ogni socio di un proprio sito o linkare al sito Internet che già l'impresa possiede e successivamente, con una password riservata agli operatori economici, la vera e propria commercializzazione elettronica dei prodotti consortili all'estero attraverso la dotazione di una piattaforma per l'e-commerce in un'ottica di consolidamento sia delle relazioni commerciali esistenti che di ampliamento dei rapporti commerciali con gli operatori esteri".