Microsoft Outlook Express

Corruzione dei file quando la cartella “posta in arrivo” raggiunge i 2Gb

Vista la quantità di richieste di assistenza pervenute abbiamo deciso di scrivere questo breve articolo per meglio spiegare questa problematica che affligge gli utenti di Outlook Express.

Outlook Express è il client di posta elettronica sviluppato da Microsoft e preinstallato sui sistemi operativi a partire dalla versione Windows 98 (1998) fino a Windows XP, andato in pensione con l’arrivo di Windows Vista (2006). Express è una versione ridotta di Microsoft Outlook e rispetto a questa ha dei limiti.

Il limite in questione è quello per lo spazio riservato ai messaggi, in ogni singola cartella non possono superare i 2Gb, una volta raggiunta questa soglia il programma si blocca e non permette l’ulteriore scaricamento della posta elettronica.

Se siete ancora utenti di Outlook Express vi invitiamo a controllare la dimensione dei file .dbx nei quali viene archiviata la posta.
La posizione di questi file può variare a seconda del sistema operativo ma in linea di massima si trovano nel disco fisso del vostro computer in un percorso simile a questo:

C:\Documents and Settings\nome attuale utente\Impostazioni locali\Dati applicazioni\Identities\{serie di numeri}\Microsoft\Outlook Express

Se la dimensione dei file si avvicina ai 2 Gb vi consigliamo di salvare i vostri messaggi di posta elettronica e di passare ad un client più recente, in realtà ve lo consigliamo anche se non li raggiunge era innovativo nel 1998, nel 2014 c’è qualcosa di meglio in commercio.

Se siete incappati nel blocco dello scaricamento vi invitiamo a far riferimento al sito dell’assistenza tecnica di Microsoft, dove oltre alla corruzione dei dati vengono dati buoni consigli per la manutenzione: http://technet.microsoft.com/it-it/library/cc645498.aspx